House Ad
House Ad

05/03/2015 - APPALTI

Revoca della concessione di servizio pubblico

È legittima la revoca della concessione di un servizio pubblico, disposta con determina dirigenziale, giustificata dall'inadempimento del concessionario verso alcune clausole previste nel contratto stipulato con l'amministrazione. Questo, il principio ribadito dal T.A.R. Sicilia, sez. Catania, con la sentenza 3 marzo 2015, n. 678, nell'ambito dell'affidamento in concessione della gestione del servizio di riscossione e vigilanza delle aree di sosta.

04/03/2015 - Identificazione elettronica

Fissate le modalità procedurali per la cooperazione tra Stati membri

La decisione è diretta a facilitare la cooperazione fra gli Stati membri nella misura in cui ciò sia necessario per garantire l'interoperabilità e la sicurezza dei regimi di identificazione elettronica che gli stessi hanno notificato, o intendono notificare, alla Commissione Ue

03/03/2015 - CONTABILITA'

Si all'autoproduzione dei servizi di pulizia se oggettivamente più conveniente

L'opzione tra in house providing e outsoursing costituisce frutto di una scelta ampiamente discrezionale dell'ente, da motivare adeguatamente circa le ragioni di fatto e di convenienza che la giustificano e che sfugge al sindacato di legittimità del giudice amministrativo

02/03/2015 - ELEZIONI RSU

Al voto per le Rsu il 3, 4 e 5 marzo: elettorato anche ai lavoratori a tempo determinato

È questa una delle novità della tornata elettorale in corso, introdotte dall'ipotesi di Contratto collettivo quadro del 28 novembre scorso

02/03/2015 - ANTICORRUZIONE

Comandante di Polizia locale: funzioni e conflitto di interessi

Il ruolo di Comandante di Polizia locale e la responsabile di altri servizi che comportino il rilascio di licenze o atti autorizzatori

02/03/2015 - AMBIENTE

Conversione in legge con modifiche del Dl Milleproroghe: le disposizioni in campo ambientale

Rinviati, tra gli altri, i termini per interventi di messa in sicurezza del territorio e quelli per le sanzioni per mancata iscrizione e omesso pagamento del contributo annuale Sistri

02/03/2015 - appalti

Anticipazione del prezzo contrattuale al 20% con il Milleproroghe

Con il nuovo decreto Milleproroghe, è stato disposto che le Stazioni Appaltanti debbano provvedere all'anticipazione del prezzo contrattuale per i medesimi contratti di lavori, affidati a seguito di gare bandite successivamente alla data di entrata in vigore della legge di conversione (quindi 1° marzo 2015), fino al 31 dicembre 2016, mentre l'anticipazione è elevata al 20% dell'importo contrattuale.

in evidenza dalle banche dati

Anteprima dalle riviste

Il Tar Palermo ha posto (per il momento) la parola fine alla lunga vicenda relativa all'autorizzazione all'installazione del sistema di comunicazione satellitare Muos...
Prescritto il reato di disastro doloso, si apre il filone bis
il Tar Lazio ha evidenziato che la ditta ricorrente svolge la propria attività produttiva in un'area che rientra nel perimetro di un sito qualificato ad alto rischio...

    -15% € 6,90 Iva Inc.