Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 24 luglio 2017 alle ore 12:40.
L'ultima modifica è del 24 luglio 2017 alle ore 19:45.

24/07/2017

La Corte costituzionale, con la recente sentenza n.180 del 2017, depositata lo scorso 13 luglio, ha ribadito l’interpretazione costituzionalmente orientata della disposizione contenuta nell’articolo 1, comma 1, della legge n. 164 del 1982, che prevede che la rettificazione si fa in forza di sentenza del tribunale passata in giudicato che attribuisca ad una persona sesso diverso da quello enunciato nell’atto di nascita a seguito di intervenute modificazioni dei suoi caratteri sessuali.

Il Giudice delle leggi ritiene che per ottenere il cambio di sesso all’Anagrafe non è necessario l’intervento chirurgico, ma occorre...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.