Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 12 settembre 2017 alle ore 11:28.
L'ultima modifica è del 12 settembre 2017 alle ore 13:28.

12/09/2017

Il ricorso elettorale è scandito da termini perentori, per cui se esso viene depositato oltre 30 giorni dalla data di proclamazione degli eletti non può che esserci una declaratoria di irricevibilità. È quanto ribadisce il Tar Lazio, Roma, Sezione II bis, con la sentenza del 4 settembre 2017, n. 9538.

Il fatto
Un candidato alle elezioni amministrative di un Comune del litorale laziale ha impugnato, dinanzi al Tar Lazio, il verbale delle operazioni dell’Ufficio centrale a seguito del turno di Ballottaggio e diversi verbali sezionali, lamentando errori nel conteggio delle preferenze espresse a suo favore.
La proclamazione degli eletti è avvenuta in data 27 giugno 2017 e il ricorrente ha provveduto al deposito del ricorso presso il Tar il successivo 1° agosto.
Alla discussione il Giudice amministrativo, come...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.