Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 10 ottobre 2018 alle ore 17:36.
L'ultima modifica è del 11 ottobre 2018 alle ore 16:29.

10/10/2018

La strumentalità della potestà di vigilanza e di proposta delle A.s.p., rispetto al potere decisorio conferito alla Regione, legittima l’organo commissariale a valutare gli esiti ispettivi del N.a.s., determinandosi in conformità al citato potere decisorio di cui è munito e prescindendo dall’inerte apporto procedimentale dell’Azienda sanitaria. È quanto afferma il Tar Catanzaro, con la sentenza 27 settembre 2018, n. 1659.

L’approfondimento
Il Tar Catanzaro è intervenuto sui profili di legittimità della revoca dell’autorizzazione sanitaria ad una Casa di cura disposta dal Commissario ad acta per il Piano di rientro dai disavanzi sanitari regionali a fronte della conclamata inerzia dell’azienda sanitaria provinciale.

La...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.