Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 04 dicembre 2018 alle ore 11:50.
L'ultima modifica è del 04 dicembre 2018 alle ore 12:50.

04/12/2018

La previsione della copertura vaccinale come attività funzionale all'adempimento di un generale dovere di solidarietà che pervade e innerva tutti i rapporti sociali e giuridici comporta che l’intenzione di sottrarsi ad un obbligo riconosciuto come tale dalla legge non può essere riconosciuta come fondante un interesse tutelabile in giudizio, dato che elimina la definizione stessa di “legittimo” dell’interesse a ciò abilitante. È quanto afferma il Tribunale Regionale di Giustizia Amministrativa di Trento, con la sentenza 21 novembre 2018 n. 256.

L’approfondimento
Il TRGA Trento è intervenuto sui profili di inammissibilità del ricorso della Associazione vaccinare “informati” volto a sottrarsi liberamente all'obbligo di sottoporre in...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.