Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 03 ottobre 2018 alle ore 12:24.
L'ultima modifica è del 03 ottobre 2018 alle ore 14:24.

03/10/2018

In materia di pubblico impiego, le controversie soggiacciono al riparto di cognizione, tra giudice amministrativo e giudice ordinario, disciplinato dall’art. 63 del D.lgs. n. 165/2001. Tale disposizione devolve alla cognizione del giudice ordinario tutte le controversie relative ai rapporti di lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni, incluse le controversie concernenti l’assunzione al lavoro, il conferimento e la revoca degli incarichi dirigenziali e la responsabilità dirigenziale, nonché quelle concernenti le indennità di fine rapporto, ancorché vengano in questione atti amministrativi presupposti. Sempre ai sensi del citato art. 63 restano, invece, devolute alla giurisdizione del giudice amministrativo le controversie in materia di procedure concorsuali per l’assunzione dei...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.