Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 07 dicembre 2018 alle ore 12:16.
L'ultima modifica è del 07 dicembre 2018 alle ore 13:16.

07/12/2018

Con la sentenza n. 213 del 22 novembre 2018, la Corte Costituzionale ha, nuovamente, affrontato il problema diuturno della trattenuta del 2,5%, precisando che, per il personale assoggettato sin dall’origine al regime di Trattamento di Fine Rapporto (Tfr), occorre fare riferimento all’«invarianza della retribuzione netta», in quanto la decurtazione della retribuzione lorda, in misura pari all’ammontare del contributo previdenziale soppresso, è finalizzata a salvaguardare il principio di parità di trattamento contrattuale dei dipendenti delle amministrazioni pubbliche.
Questa complessa problematica trova la sua origine nel delicato passaggio dei dipendenti pubblici dal regime di Trattamento di Fine Servizio (Tfs) al regime di Trattamento di Fine Rapporto (Tfr), che è stato applicato ab origine a tutti i dipendenti pubblici...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.