Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo stato pubblicato il 17 maggio 2017 alle ore 18:10.
L'ultima modifica del 17 maggio 2017 alle ore 20:09.

17/5/2017

Quasi un anno fa, il 24 maggio 2016, dopo quattro anni di gestazione, è stato approvato il Regolamento Ue 2016-679 sulla protezione dei dati personali (Gdpr) che abroga la direttiva del 1995 che reggeva tutte le leggi nazionali attualmente in vigore, come, in Italia, il Dlgs 196/2003. Da allora le imprese e le amministrazioni pubbliche hanno avuto due anni per mettersi in regola: dal 25 maggio 2018 il Gdpr sarà pienamente operativo, visto che, trattandosi di un Regolamento e non di una direttiva, non servono leggi nazionali di recepimento.

Cambia la logica di fondo
Con il Gdpr cambiano molte cose. Vengono introdotti nuovi diritti per i cittadini e nuovi obblighi per le amministrazioni. Ad esempio: il diritto all’oblio, tempo di conservazione dei dati definito a priori, l’obbligo di...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.