Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 16 giugno 2017 alle ore 15:34.
L'ultima modifica è del 16 giugno 2017 alle ore 17:34.

16/06/2017

Se nell'istanza ostensiva degli atti il cittadino dichiara di voler produrre in giudizio le copie dei medesimi, ma poi, nella fase esecutiva dell'accesso manifesta la propria volontà di estrarre copia solo informale, il diniego di accesso oppostogli dalla Pubblica amministrazione è illegittimo. L'Ente pubblico, infatti , non può negare il diritto d'accesso così come sopra configurato, motivandolo con il mancato, sebbene dovuto, pagamento preventivo dell'imposta di bollo: tale imposta è dovuta solo se l'istante richiede copie conformi e non copie semplici.
Lo ha deciso il Tribunale amministrativo regionale per la Campania – Salerno, sezione I, con la sentenza n.1010 del 1° giugno 2017.

I costi del diritto di accesso
L'articolo 25 comma 1 della legge 7 agosto 1990 n. 241...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.