Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo stato pubblicato il 12 febbraio 2018 alle ore 14:54.
L'ultima modifica del 12 febbraio 2018 alle ore 15:54.

12/02/2017

È illegittima la chiusura di un open shop h24 motivata dal mancato controllo del titolare sugli avventori molesti che stazionano nelle vicinanze del locale. È quanto afferma il Tar Parma, con l'ordinanza 12 gennaio 2018 n. 6.

Il fatto
Il Tar è intervenuto affermando l'illegittimità della chiusura sine die disposta dal dirigente comunale nei confronti di un esercizio di vicinato svolto a mezzo di distributori automatici, il quale operava senza alcun controllo, non essendo prevista la presenza di un responsabile che vigili sulle condotte degli avventori.

La sicurezza del territorio
Nell'accogliere la domanda cautelare avverso il provvedimento di chiusura, il Collegio ha avuto modo di rilevare che l'esercizio commerciale, costituito da un locale con macchine erogatrici automatiche di acqua, bevande...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.