Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 03 dicembre 2018 alle ore 14:47.
L'ultima modifica è del 03 dicembre 2018 alle ore 15:47.

03/12/2018

La locuzione “prescritta” utilizzata all’articolo 16 del Dlgs n. 175/2016 non deve essere intesa in senso precettivo (come “obbligo” imposto dalla legge) ma può intendersi nel senso che la presenza di privati in una società in house è ammissibile quando a costoro è precluso di vantare forme di controllo, poteri di veto o un’influenza dominante sulla società e fermi comunque restando gli altri noti requisiti, presupposti e condizioni utili per configurare una società come in house. È quanto afferma la I Sez. Consultiva del Consiglio di Stato, con il parere dell’8 novembre 2018, n. 2583.

L’approfondimento
Il Consiglio di Stato è intervenuto in sede consultiva formulando il parere in merito alla possibilità per una...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.